RISTORANTE AQVOLINA DEL CALIDARIO

Ristoranti
01-Sep-2015

SALVATORE MARCHESE





VENTURINA (LI)



  • RISTORANTE AQVOLINA DEL CALIDARIO - VIA DEL BOTTACCIO 40  VENTURINA (LI) 
  • RISTORANTE AQVOLINA DEL CALIDARIO - VIA DEL BOTTACCIO 40  VENTURINA (LI) 
  • RISTORANTE AQVOLINA DEL CALIDARIO - VIA DEL BOTTACCIO 40  VENTURINA (LI) 

Negli ultimi anni, le virtù dei vini di qualità – con l’eleganza del Vermentino in primo luogo tra i bianchi – hanno conferito inediti slanci all’identità della Val di Cornia, territorio maremmano di confine tra Livorno e Grosseto. Già numerosi, in realtà, i motivi di interesse di un’area assai variegata per il mare, la campagna e le colline. Tra gli altri, lo splendido golfo di Baratti e il trafficatissimo porto di Piombino, punto di partenza per raggiungere le isole dell’arcipelago toscano. Le testimonianze storiche: lo straordinario sito archeologico etrusco di Populonia e il fascino discreto del borgo medioevale di Suvereto. Poi, con i gioielli del dio Bacco, le imponenti cantine di Rubbia al Colle e Petra, autentiche cattedrali enoiche.

La base strategica per il fruttuoso soggiorno per muoversi tra le diverse suggestioni è costituita senza dubbio dalle strutture del Calidario, in località Venturina, che valorizza un’altra peculiarità del territorio: le fonti termali dalle quali sgorga per tutto l’anno l’acqua che conserva inalterata la temperatura di 36°C. L’ampia piscina, a cielo aperto, consente di immergersi gioiosamente provocando le benefiche sensazioni del caso. Dopo, ecco la felicità della buona tavola, che esula dalla routine dei consueti stereotipi turistici, con la possibilità di scegliere pregevoli etichette. Il positivo approccio, per esempio, può essere favorito dal piacevole assaggio dei minuscoli moscardini brasati, i deliziosi molluschi cefalopodi che assomigliano ai polpi. Il seguito induce a richiamare alla memoria un quadro dell’artista spagnolo Joan Mirò: il carpaccio tiepido di ombrina su cous cous e pomodorini confit. Il gioco dei cromatismi dei singoli componenti della ricetta è sottolineato dal velo di crema verde steso a specchio sul fondo del piatto. Dell’armonioso raccordo dei singoli elementi si incarica proprio la grazia di un Vermentino di indubbia personalità. Giova ricordare che i filetti di pesce sono scottati in forno per pochissimi minuti. Il primo: straccetti con demi-glace di mormora, pomodori pisanella (varietà locale), pinoli e pesto di valeriana. L’insieme valorizza i sapori della mormora, un pesce molto diffuso tra il mare Ligure e il Tirreno nel periodo estivo e abitualmente poco conosciuto sul mercato nazionale. Più popolare, invece, la ricciola la quale si presta a un numero infinito di elaborazioni con la garanzia del raggiungimento di eccellenti risultati. Nello specifico, ecco il trancio in cartoccio di pasta kataifi, con salsa mediterranea e chips di patate. L’assaggio documenta in maniera inequivocabile le capacità professionali di Marian Urzika lo chef di origine rumena che da parecchi anni si occupa dei fornelli del Calidario. Egli, infatti, gode della fiducia incondizionata di Luca D’Onofrio, il quale rappresenta la proprietà dell’azienda. Il condimento “mediterraneo” è composto soprattutto da un tritato fine di capperi, olive e prezzemolo. Gradevole il finale dolce rappresentato dal “diplomatico” alla pesca con salsa di cioccolato Amedei. Il dessert, a me familiare per la presenza del cioccolato che apprezzo in maniera particolare per l’amicizia che mi lega ai produttori, si sposa a meraviglia con il proposito dell’assaggio di un vino passito ricavato dalle uve Ansonica, le altre uve bianche che caratterizzano l’ampelografia di alcune zone della Maremma e dell’Arcipelago.

I Voti

Ambiente 7 e ½ (un microcosmo tutto da scoprire per le molte lusinghe); vasca termale del Calidario 8 (semplicemente unica); moscardini brasati 7 e ½; carpaccio tiepido di ombrina su cous cous e pomodori confit 7 e ½; straccetti con demi-glace di mormora, “pisanella”, pinoli e pesto di valeriana 7; trancio di ricciola in cartoccio di pasta kataifi, salsa mediterranea e chips di patate 7; “diplomatico” alla pesca con salsa di cioccolato Amedei 7. 

Ristorante Aqvolina del Calidario

Ristorante Aqvolina del Calidario Terme Etrusche
Via del Bottaccio 40
57021 Venturina (LI)
Tel. 0565 851240 - 851504
www.calidario.it









Potrebbero interessarti anche: