Turismo Vino al banco

PIEMONTE – Torino: Take a wine

Un’enoteca e, anzi, qualcosa di più che potremmo definire come un progetto per dare spazio a due passioni: il vino e la buona tavola…

Vincenzo Reda Dicembre 2015
PIEMONTE – Torino: Take a wine

I LOCALI DOVE IL VINO E’ PROTAGONISTA

 

 SELEZIONATI PER VOI DA

 

 

 

Take a wine, Torino

Il vescovo Massimo, intorno al V secolo, eresse una piccola cappella paleocristiana dedicata a Sant’Andrea presso la torre angolare nord delle mura di Augusta Taurinorum. Quella chiesetta, con rifacimenti durati quasi un millennio e mezzo (Guarini, Juvarra, Ceppi), divenne quello che oggi è il luogo di culto tradizionale di Torino: il Santuario della Consolata. Il palazzo settecentesco attiguo, già Cacherano di Mombello e oggi Durio, ospita un locale moderno e luminoso inaugurato nel 2011 da Barbara Tanzilli e Mario Barone. A prima vista, pare trattarsi di un’enoteca: per la verità è qualcosa di più. Innanzi tutto, i due titolari svolgono la professione di agronomi e si occupano di vigne; in secondo luogo, Mario è un figlio d’arte: dirimpetto, dall’altro lato della via, il papà Giovanni (campano) e la mamma Lina (torinese) da circa quarant’anni gestiscono una gastronomia artigiana di rigorosa tradizione piemontese. Dunque, a pranzo è possibile gustare tajarin, fassone e tutti i prodotti tipici forniti dai genitori di Mario; dal tardo pomeriggio, invece, si consuma l’aperitivo accompagnato, se lo si desidera, da gustosissime leccornie – oggi è modaiolo chiamarle tapas – di qualità eccellente.

Il locale offre circa 8/900 diverse etichette in vendita: nazionali e internazionali (buona la scelta di Champagne, notevole quella di Riesling tedeschi dei quali Mario è un appassionato conoscitore). Chiuso alla domenica, negli altri giorni è aperto dalle 10.30 alle 22.00 con una trentina di coperti. I prezzi sono medi e l’ambiente è stimolante: qui non ci sono le resse dei limitrofi apericena – parolaccia – ingollati da giovani voraci e poco attenti alla qualità di ciò che ingurgitano tra un sms e l’altro. Curiosità: nel 1845, in questo palazzo nobiliare, Bosio e Caratsch fondarono il primo opificio italiano di birra; dietro, sulla piazzetta antistante la torre campanaria del X secolo, affaccia il notissimo Bicerin, fondato nel 1763.


TAKE A WINE

Via della Consolata 12/a
10122 Torino
Tel. 011.0686912
takeawine@gmail.com
www.takeawinetorino.com
Referenti: Barbara Tanzilli e Mario Barone
Vini al banco: circa 30 etichette, nazionali e internazionali.
Altri prodotti: gastronomia tradizionale piemontese.