Turismo Vino al banco

LIGURIA – Laigueglia (Savona): L’EnoPirata

Più di 850 etichette di vini italiani e stranieri “arredano” questo locale di riviera, pronti ad accompagnarsi ai piatti della tradizione ponentina legata al mare con qualche ritocco forestiero…

Alessandro Carassale Gennaio 2024
LIGURIA – Laigueglia (Savona): L’EnoPirata

I LOCALI DOVE IL VINO E’ PROTAGONISTA

 

 SELEZIONATI PER VOI DA

 

 

 

L’EnoPirata, Laigueglia

Laigueglia è un piccolo e storico borgo ligure, che compare all’improvviso dopo aver doppiato, da occidente, il promontorio di Capo Mele. Un dedalo di anguste viuzze ne costituisce la peculiare intelaiatura urbana, interrotta a strappi da timidi affacci sul mare e sulle splendide spiagge sabbiose. Quasi alla fine di un tipico caruggio si trova l’EnoPirata di Luca Bertora, locale aperto nel 2021 come “costola” del ristorante che è rimasto al suo fianco.

L’avventore rimane conquistato già al primo impatto. Pareti valorizzate da scaffali ricolmi di bottiglie delle più varie provenienze dominano la saletta interna da 12 posti (all’esterno sono disponibili tavolini e sedie per altre 15 persone), di arredo elegante con copertura in legno. La proposta dei vini è amplissima: oltre 850 etichette, italiane e straniere, selezionate con puntigliosa attenzione da Luca, sommelier di formazione e dunque amante anche delle realtà di nicchia, spesso capaci di stupire. Una certa cura è riservata al contesto ligure. Ai rinomati Rossese di Dolceacqua, Pigato e Vermentino, si affiancano l’Ormeasco delle alte valli, il Moscatello di Taggia, la Lumassina e la Granaccia savonesi, e il meglio del levante della regione, dalle Cinque Terre alla Lunigiana. Non mancano i grandi rossi del vicino Piemonte, come pure alcune bottiglie di pregiato Verdicchio marchigiano (scoperta passione del titolare) e le bollicine francesi, frutto di viaggi “di studio” nella Champagne, e italiane.

Altrettanto notevole è la proposta dei piatti in abbinamento. Si spazia dai taglieri di salumi (dominano speck altoatesino, culatello e salumi cremonesi) e formaggi saporiti delle Alpi Marittime, ai piattini raffinati che combinano la tradizione ponentina legata al mare con qualche ritocco forestiero. Carpaccio di pescato locale, acciughe fritte e ripiene, gamberi e scampi crudi oppure gratinati conquistano lo sguardo e il palato, tanto quanto il pan fritto con salsa al formaggio e speck o i crostini con salsiccia di Bra e stracciatella di burrata. Per chi è indeciso, basta rivolgersi al padrone di casa, sempre pronto a consigliare e a integrare l’offerta.


L’EnoPirata

Via Cian de Scaie, 3
17053 Laigueglia (SV)
Tel. +39 0182 499863
eno@piratalaigueglia.it
www.piratalaigueglia.it

Referenti: Luca Bertora e Giada Cavaglia
Vini al banco: tutti quelli disponibili in cantina, circa 850 etichette.
Altri prodotti: taglieri di salumi e formaggi di alpeggio locali.
Orario: negozio, tutti i giorni dalle 10 alle 13; locale, tutte le sere dalle 17 in poi.
Chiuso: lunedì e martedì, solo d’inverno.

redmango.agency